+39 011 9501401 cisa@cisarivoli.it

Avviso Pubblico della Città’ di Grugliasco per manifestazione di interesse per l’individuazione dei componenti privati dell’Associazione Temporanea di Scopo – ATS, finalizzata alla realizzazione del progetto denominato “DOMICILIARMENTE IN RETE”, di cui al Bando regionale “Intervento di sistema sul territorio regionale per la realizzazione di servizi integrati nell’area dell’assistenza familiare mediante reti territoriali”, approvato con D.D. n. 1346 del 27/12/2017, in attuazione della D.G.R. N. 8-4336 del 12/12/2016

E’ stato pubblicato dalla Città di Grugliasco l’Avviso Pubblico per manifestazione di interesse per l’individuazione di soggetti privato per la costituzione dell’ATS finalizzata alla realizzazione del Progetto “DOMICILIARMENTE IN RETE”.
Scarica l’ Avviso Pubblico della Città Grugliasco e il Modulo di domanda di adesione al partenariato.

Il Progetto, da realizzare con le risorse del POR FSE 2014-2020 nell’ambito del Bando Regionale “Intervento di sistema sul territorio regionale per la realizzazione di servizi integrati nell’area dell’assistenza familiare mediante reti è volto a:

  • aumentare/qualificare i servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dell’autonomia;
  • qualificare le persone destinatarie del Bando regionale, vale a dire i soggetti che svolgono o che sono interessati a svolgere l’attività di assistente familiare;
  • consolidare un sistema di servizi, organizzato in rete e sostenibile nel tempo, che fornisca soluzioni concrete alle esigenze, da un lato, delle persone che svolgono o che sono interessate a svolgere attività di assistente familiare e, dall’altro, ai bisogni di assistenza delle famiglie;
  • favorire meccanismi di contrasto al lavoro sommerso.


SOGGETTI AMMESSI ALLA PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA
Possono presentare domanda alla Città di Grugliasco in risposta all’Avviso pubblico singoli soggetti privati appartenenti alle seguenti categorie:

a) operatori dei servizi al lavoro accreditati ai sensi della D.G.R. n. 30-4008 del 11/06/2012 e s.m.i.;
b) enti di formazione accreditati ai sensi della D.G.R. n. 29-3181 del 19/06/2006 e s.m.i. con esperienza di almeno due anni nell’erogazione di formazione in ambito socioassistenziale;
c) imprese sociali;
d) enti accreditati sia per il lavoro che per la formazione aventi un Esperto in Tecniche di Certificazione, inserito nell’elenco regionale di cui alla D.D. n. 327 del 04/05/2017; tali enti dovranno inoltre possedere un’esperienza formativa nel settore socio-assistenziale di almeno due corsi per operatore socio assistenziale negli ultimi cinque anni;
e) altri soggetti privati funzionali al raggiungimento dell’obiettivo del Bando regionale e della specifica proposta progettuale (ad esempio Associazioni attive nell’area dell’assistenza familiare, Rappresentanze dei lavoratori e dei datori di lavoro, Patronati.

 Scadenza: ore 12,00 del 04 giugno 2018