+39 011 9501401 cisa@cisarivoli.it

Carta dei servizi

Integrazione retta per inserimento in struttura

Scheda:

In cosa consiste

Gli anziani non autosufficienti e i disabili gravi, ricoverati presso apposite strutture residenziali, sono tenuti a contribuire con l’intero loro reddito al pagamento della quota assistenziale della retta di ricovero (la quota sanitaria è invece corrisposta dall’ASL). Se le condizioni economiche del ricoverato non gli consentono di pagare l’intera quota, il Consorzio assume l’onere di corrispondere alla struttura la differenza tra la quota assistenziale e il reddito della persona interessata.  

A chi è rivolto

Agli anziani totalmente o parzialmente non autosufficienti e ai disabili gravi che abbiano ottenuto il ricovero presso una struttura residenziale.  

Come si procede

L’anziano o il disabile (o i suoi familiari) presenta all’ASL la domanda di inserimento in struttura. La competente Commissione accerta la condizione di non autosufficienza e dispone l’inserimento nella lista di attesa. Man mano che si rendono disponibili nuovi posti  in struttura e seguendo l’ordine della lista, viene disposto l’inserimento. A questo punto il cittadino (o i suoi familiari) possono chiedere al Consorzio l’integrazione della quota assistenziale. All’atto della richiesta deve essere presentata un’autocertificazione in ordine alle condizioni reddituali e patrimoniali del richiedente. Gli uffici amministrativi del Consorzio accertano se e in quale misura possa essere concessa l'integrazione.